Uncategorized

STRATEGIE PRE-MATRIMONIALI

UTILIZZARE I TRUST PER PROTEGGERE I PROPRI BENI IN CASO DI DIVORZIO

Un ‘Domestic Asset Protection Trust,” o “DAPT,” (un trust per la protezione patrimoniale) è una complessa strategia che molti individui e famiglie facoltose utilizzano per proteggere i propri beni da eventuali creditori, e ultimamente, in caso di divorzio.

Ecco come funziona un Domestic Asset Protection Trust rispetto ad altri strumenti utilizzati per la protezione dei beni:

DAPT vs Living trust:

A differenza di un tradizionale Living Trust, utilizzato da molti, un DAPT è un trust IRREvocabile. Perché questo è importante? In caso di debiti, un vostro creditore può avere accesso a tutti i beni su cui avete “controllo.” Un trust REvocabile (living trust) è un trust nel quale il creatore, o “grantor,” dopo aver trasferito le sue proprietà continua a mantenerne pieno controllo. Con “pieno controllo” si riferisce, per esempio, alla capacità del grantor di terminare il trust, prelevarne i fondi e farne cio’ che  vuole. Se il grantor ha pieno controllo sulle proprietà contenute nel trust, un suo creditore, come anche un ex coniuge, ha il diritto di accedere ai fondi del trust per riprendersi cio’ che il grantor gli deve.

DAPT vs Trust Irrevocabile:

In un tradizionale trust IRREvocabile è necessario rinunciare a qualsiasi diritto sui beni in esso trasferiti, in modo tale da perderne completamente il controllo. Se il grantor perde controllo su i propri beni, anche i suoi creditori non hanno la possibilità di accedervi. Ma, e questo è un grande ma, chi ha intenzione di perdere totalmente il controllo sul proprio patrimonio?

Il DAPT:

E se ci fosse uno strumento che permette di trasferire i beni in un trust, impedendone quindi l’accesso ai creditori, e allo stesso modo essere ancora in grado di controllare i beni in esso trasferiti? Qui è dove il Domestic Asset Protection Trust entra in gioco. Questo strumento permette al grantor di essere beneficiario del suo stesso trust, e, allo stesso modo,  continuare a proteggere i propri beni da eventuali creditori tra i quali un ex coniuge in caso di divorzio.

divorce-619195_1280
Dove Creare il DAPT: Questo trust è disponibile solo in 15 stati ma è possibile utilizzare tale struttura anche se si risiede al di fuori di questi. Uno degli stati da considerare per la creazione di un DAPT è il Nevada perché è l’unico stato ad impedire a creditori chiamati “d’eccezione” di accedere ai vostri beni. Ad esempio, alcuni Stati impediscono a tutti i creditori di accedere ai beni del trust ad eccezione degli ex-coniugi in casi di divorzio. I coniugi in questi stati vengono considerati creditori “d’eccezione” con diritto di accesso al DAPT. Il Nevada Asset Protection Trust (NAPT) NON permette a QUALUNQUE creditore di accedere ai beni del trust, NEANCHE AD UN EX CONIUGE.

Tuttavia, non tutti i tipi di proprietà possono essere trasferiti in un DAPT / NAPT – soprattutto nel caso in cui il grantor NON dovesse risiedere nello stato in cui viene creato il trust ( nel caso di un NAPT, lo stato del Nevada) . Ad esempio, le proprietà immobili non sono beni ottimali da trasferire in un DAPT creato in uno stato diverso da dove si trova l’immobile. Una casa in California non dovrebbe quindi essere inclusa nei beni di un Nevada Aseet Protection Trust dal momento che il bene stesso non si trova nel Nevada. I beni migliori da trasferire in un DAPT o NAPT sono contanti, azioni, obbligazioni, fondi comuni di investimento e altre proprieta’ “mobili.”

Per un’ulteriore protezione in caso di divorzio, è possibile utilizzare il Nevada Asset Protection Trust (“NAPT”) in aggiunta ad un accordo prematrimoniale in modo da ottenere un’eccellente protezione dei vostri beni.

I vantaggi di un NAPT sono:

  1. Non può essere raggiunto dai creditori, INCLUSO un coniuge in caso di divorzio.
  2. Il grantor PUÒ accedere ai beni del trust in qualità di beneficiario e allo stesso tempo proteggerli da eventuali creditori.
  3. Il trust ha un ulteriore vantaggio negli stati dove è prevista la comunione dei beni automatica, come la California, in quanto permette di dividere le proprietà al di fuori del trust e mantenerle separate durante il matrimonio evitando così il rischio che tali beni, inclusi reddito e la plusvalenza, vengano considerati proprietà comune

Quando creare un DAPT: I DAPTs sono parte di una pianificazione pre-matrimoniale. I clienti stanno utilizzando i DAPTs in aggiunta o in sostituzione agli accordi prematrimoniali. Una pianificazione utilizzando un DAPT non dovrebbe  essere fatta durante il matrimonio ma PRIMA.

  1. Se i beni vengono trasferiti durante il matrimonio, tale trasferimento potrebbe essere considerato un trasferimento fraudolento perché visto come una violazione di un dovere fiduciario dovuto al coniuge, o, se vi trovate in uno stato dove è prevista la comunione dei beni automatica come la California, perché i beni sono considerati automaticamente divisi 50/50 tra i coniugi. Agendo prima del matrimonio, si sta fondamentalmente salvaguardando buona parte dei vostri beni nel caso in cui il rapporto dovesse inaspettatamente terminare.
  2. Lo statuto del Nevada ha un chiaro limite di due anni: se il divorzio dovesse avvenire prima di due anni dalla creazione del trust, i beni potrebbero essere vulnerabili a una eventuale richiesta da parte del vostro Ex-coniuge.
    • Se il trust viene creato DURANTE il matrimonio, il coniuge dovra’ dimostrare che il trasferimento del beni nel trust e’ stato fatto in  violazione di un ordine del tribunale o di un contratto.
    • Se il trust viene creato PRIMA del matrimonio, sara’ difficile per l’ex coniuge ottenere i beni del trust in quanto questo  dovra’dimostrare che il trust e’ stato creato con l’ intento di sposarsi e poi divorziare in 2 anni, uno scenario poco credibile.

 In conclusione, un trust del Nevada creato almeno un anno prima del  matrimonio potrebbe essere una buonissima strategia per proteggere i vostri averi in caso di divorzio. Se volete avere piu’ informazioni su questo tipo di trust non esitate a contattarmi!!

Nota. Questo articolo vuole semplicemente fornire informazioni di natura generale. Cerco di aggiornarne il contenuto periodicamente, ma non posso garantirne l’aggiornamento nel momento in cui l’articolo viene letto. Nessuno deve agire basandosi sulle informazioni in esso contenute senza ottenere un preventivo parere di un professionista in grado d’analizzare le circostanze particolari di un individuo o di una società. ( Leggere il Disclaimer)

 

Annunci
Uncategorized

PERCHE’ ASSUMERE UN AVVOCATO FISCALISTA?

Una delle aree di attività che Bianchi Fasani Law offre e’ il diritto tributario. Il nostro partner, Beatrice Bianchi Fasani, ha ottenuto un Master in Tax Law presso l’Università di Miami School of Law e si occupa di tutti gli aspetti di questo difficile aspetto del diritto americano.

La maggior parte delle persone con problemi riguardanti la fiscalità americana ritengono che un contabile sia sufficiente a risolvere la maggior parte dei problemi con l’IRS (il fisco americano) o risparmiare alcune  tasse.

Ma se questo fosse vero, a cosa serve allora un avvocato fiscalista?

Motivo # 1: La riservatezza del rapporto cliente-avvocato

Tutte le informazioni che condividete con  il vostro  avvocato sono di natura confidenziale , esattamente come le informazioni che scambiate con il vostro dottore. Di conseguenza, il vostro avvocato non potrà rivelare (tranne in alcuni limitati casi) nessuna informazione da voi confidata. Pertanto, è possibile rivelare qualsiasi dettaglio importante, porre domande di approfondimento, o presentare tutti gli scenari possibili senza il timore che queste informazioni possano poi ritorcersi contro di voi.

Motivo # 2:  Una specializzazione in diritto tributario

Considerando che le tasse sono basate sul diritto, un avvocato specializzato in diritto fiscale è essere il vostro alleato più affidabile. Anche se può sembrare possibile semplicemente studiare il diritto fiscale  e difendere da soli le vostre posizioni di fronte l’IRS, posso assicurarvi che non sara’ così efficace come avere un professionista al vostro fianco.

  • Per cominciare, la legge fiscale è una delle aree più difficili del diritto americano. Viene visto da molti come un buco nero in attesa di inghiottire chiunque osi entrare facendo impazzire moltissimi contribuenti. Come mai? Perchè nulla nel Codice dell’ IRS  è bianco o nero. Gli avvocati fiscalisti, hanno esperienza su come interpretare e “raggirare”  i regolamenti del Codice sfruttando le diverse interpretazioni della legge a vostro vantaggio.
  • Inoltre, le leggi fiscali federali e statali cambiano spesso, e un professionista puo’  aiutarvi a rimanere sempre informati sugli attuali sviluppi nella legge. Gli avvocati fiscali seguono le sentenze e sono nella posizione migliore per darvi  aggiornamenti e per fornirvi consigli pratici.
  • Infine, dal momento che i regolamenti variano da stato a stato, un avvocato può tenervi informati su queste differenze.

Con un esperto che supervisiona la vostra situazione, potrete essere certi che qualsiasi corso di azione decidiate di prendere sia sempre a norma di legge.

Motivo # 3: La possibilità di poter scegliere tra diverse opzioni

Un avvocato fiscalista può consigliarvi quale strategia sia la migliore a seconda della vostra situazione prendendo in considerazione ogni circostanza. Dopo la revisione della vostra posizione,  un avvocato fiscalista può fornirvi una visione sulle possibili sanzioni, e sulle diverse strategie da prendere mostrandovi il relativo risultato dal punto di vista fiscale. Le persone erroneamente danno per scontato che tutte le sanzioni dall’ IRS siano accurate e inattaccabili mentre in realtà molte tasse imposte possono essere contestate.

Motivo # 4: Il tempo è denaro

Il codice del Tesoro e il Regolamento dell’ Internal Revenue sono voluminosi – insieme contengono più di 1700 pagine scritte con un linguaggio e termini molto complessi. Un avvocato fiscalista può aiutare a capire il codice e a “tradurvi” questi concetti. Non solo un avvocato fiscalista sa cosa deve essere fatto, ma sa anche quando e come il problema può essere risolto nel modo più rapido ed efficiente. Non dover risolvere i problemi fiscali  vi darà la tranquillità necessaria per permettervi di trascorrere il tempo in quello che e’più necessario: nel funzionamento del vostro business.

Motivo # 5: Ottenete le vostre meritate deduzioni!

I viaggi, nuove attrezzature, e sì, anche il caffè e vestiti, possono essere spese aziendali deducibili. Tuttavia, ciascuna deduzione richiede dei requisiti molto specifici. Un avvocato fiscalista può aiutarvi ad ottenere tale deduzione nel modo più rapido.

Motivo # 6: L’ignoranza NON è un bene

Le leggi fiscali cambiano frequentemente, così come le interpretazioni dell’ IRS del codice fiscale. Non sapere nuove leggi e regolamenti non è una scusa per non rispettarli. Assumere un avvocato fiscalista può proteggervi da sanzioni imposte per la vostra (assolumente giustificata) “ignoranza” dal punto di vista fiscale.

Conclusione

Nonostante assumere un avvocato fiscalista porti ad una spesa, la vostra tranquillità, la sicurezza e i risparmi fiscali che possono portarvi non ha prezzo. Trovarsi uno specialista è proprio quello che potrebbe essere necessario per iniziare un’attività senza troppe preoccupazioni.

Uncategorized

BREXIT: UNA “MIAOPPORTUNITA'”?

Lo shock iniziale del voto “Brexit” (La recente decisione dell’ Inghilterra e Galles di lasciare l’Unione Europea) è ormai nel passato, insieme con le turbolenze previste nei mercati economici mondiali. Il temuto crollo dell’economia dell’UE non e’ accaduta, e probabilmente non accadrà mai. La sterlina britannica si e’ infatti ripresa dalla sua breve caduta nel periodo immediatamente successivo all’uscita del paese dall UE.

Brexit e’ ormai diventata una lotta politica tra l’UE e il governo britannico, i quali avranno circa due anni di negoziati per sistemare i loro accordi commerciali.

Sono state fatte moltissime speculazioni sull’impatto del fenomeno Brexit su Miami e il Sud Florida offrendo delle prospettive positive e negative.

Brexit presenta interessanti opportunità per il settore immobiliare della nostra città – fino a quando le tendenze globali e storiche rimarrano generalmente stabili.

In situazioni di incertezza, si cerca la stabilità e la sicurezza economica: dal punto di vista americano, le conseguenze  immediate della Brexit hanno visto un aumento della borsa della nostra nazione e la continua forza del dollaro. Guardando al futuro, si può prevedere che l’instabilità percepita in Europa (e altre parti del mondo) porterà ad un enorme interesse e a nuove forme d’ investimento negli Stati Uniti. Gli USA sono sempre stato un rifugio sicuro per gli investitori globali, e in questa epoca di incertezza, la sicurezza economica e’ fondamentale. Non appena le conseguenze a lungo termine di Brexit verranno a realizzarsi, molti investitori stranieri inizieranno a concentrare i loro investimenti nell’economia Americana, in quanto relativamente stabile . Come è stato per molti anni, Miami offre un fascino unico a questi investitori.

Gli  investitori di tutto il mondo potranno trovare in Miami la stessa sicurezza finanziaria ofretta dalle altre grandi città americane, con il vantaggio di  una temperatura ottimale tutto l’anno, le spiagge, la vita notturna, uno speciale stile di vita, e  l’assenza di tasse sul reddito imposte dallo Stato (in America la tassa sul reddito viene imposta sia a livello federale, quindi una tassa uguale in tutti gli Stati, che a livello Statale dove ogni stato impose la propria tassa).

Miami offre le migliori possibilità nel campo immobiliare a livello mondiale, superiore a New York, Parigi, Hong Kong e Londra. I fatti lo confermano: Come riportato nel Global Property Guide, i dati relativi al Giugno 2016 indicano che un appartamento medio a Londra costa circa 2909 $ / per Square feet. A Miami Beach, il costo è di $ 770 / per Square Feet  e a Miami, solo il $ 475 / per Square feet.

Lo status di Miami come principale città “gateway”  (città con crescenti flussi di merci e di persone) degli Stati Uniti, con  voli internazionali diretti disponibili in ogni periodo dell’anno,   rafforza il suo settore immobiliare. Tra le quattro città gateway principali  degli Stati Uniti (New York, Los Angeles, San Francisco e Miami), il settore immobiliare di Miami è il più conveniente.

Inoltre, anche se Miami non si e’ ancora ripresa del tutto dal crollo del 2008, i prezzi sono aumentati costantemente dal 2011. Secondo un analisi relativa al Luglio 2016, i prezzi degli immobili sono aumentati del 6,4 % da Maggio 2015 a Maggio 2016, superando gli aumenti registrati nelle altre citta’ degli Stati Uniti dell’1,5 %.
Questo sviluppo soprendente comprende anche le proprietà commerciali, dove l’interesse degli investitori dell’Asia, del Medio Oriente e dell’Europa è aumentato drammaticamente.

Esempi recenti includono:

  • l’acquisto da parte del gruppo China City Construction e del Da Tang Group di 2.39 acri nel 1430 South Miami Avenue;
  • l’acquisto da parte del gruppo China City Construction di un acro nel 6700 Collins Avenue (che ha già ricevuto approvazioni preliminari per la costruzione di condominio);
  • l’acquisto da parte del gruppo Zurich Nord America (la filiale di una grande compagnia di assicurazioni svizzera) di un palazzo commerciale a Coral Gables per $57.5 milioni;
  •  l’acquisto da parte del Gruppo Sumitomo Corporation of America (la divisione dell’emisfero occidentale della  multinazionale giapponese Sumitomo Corp.) dell’ iconica Miami tower per $ 220 milioni; e
  • l’acquisto da parte del gruppo Al Rayyan Turism Investment Company (con sede in Qatar),già proprietario del St. Regis Bal Harbour, del Viceroy Hotel per $ 64.5  milioni.

Orlando potra’ avvertire  una lieve discesa: Purtroppo, mentre le opportunità di Miami e la regione meridionale potrebbe essere immediate,  Brexit potrebbe danneggiare la sezione nord della Florida. Prima del voto, la sterlina inglese (come quasi tutte le valute estere) ha perso valore contro il dollaro statunitense. Il 17 luglio 2015, il suo valore era $1,56; il 16 luglio 2016 aveva chiuso a $ 1,32 (il valore più basso post-Brexit  è del 7 luglio a $1,29). Il calo del 15% nell’ultimo anno potrebbe portare molti turisti inglesi e meno investitori, ma non fermerà coloro che cercano investimenti sicuri e solidi.

Così, mentre l’immobiliare di Orlando potrebbe vedere meno investimenti da parte di inglesi, l’immobiliare di Miami sarà in crescita sia sul campo  commerciale che residenziale e attirerà più capitale straniero nonostante il cambio sfavorevole.

Vi lascio con questo fatto interessante: Secondo il Miami Association of Realtors, gli acquisti di case unifamiliari e condomini oltre $ 1 milione da parte di cittadini britannici sono raddoppiati dal gennaio 2015 – nonostante, come già detto, la sterlina fosse scesa contro il dollaro. Forse un altro segno che Brexit potrebbe portare ad una vera e propria “Miapportunity.”